Contratto a progetto: i limiti per docenti e ricercatori

La legittimità del contratto a progetto, dopo le mo­difiche introdotte con la riforma del mercato del lavoro, richiede l'individuazione di uno specifi­co progetto da parte del committente, gestito in auto­nomia da parte del collaboratore, circoscritto in un determinato arco di tempo e con possibilità di verifi­ca del raggiungimento del risultato atteso

La legittimità del contratto a progetto, dopo le mo­difiche introdotte con la riforma del mercato del lavoro, richiede l'individuazione di uno specifi­co progetto da parte del committente, gestito in auto­nomia da parte del collaboratore, circoscritto in un determinato arco di tempo e con possibilità di verifi­ca del raggiungimento del risultato atteso. Il progetto non può coincidere con l'oggetto sociale del commit­tente, non può comportare lo svolgimento di compiti meramente esecutivi o ripetitivi e, infine, fatte salve le prestazioni di elevata professionalità, che possono essere individuate dai contratti collettivi e salva la possibilità di prova contraria da parte del committen­te, i rapporti di collaborazione coordinata e continua­tiva (co,co.co), anche a progetto, sono considerati rap­porti di lavoro subordinato sin dalla data di costituzione, nel caso in cui l'attività del collaboratore sia svolta con modalità analoghe a quella svolta dai lavoratori dipendenti dell'impresa committente
Nel caso specifico in cui si dovessero attivare contratti a progetto finalizzati alla realizzazione di corsi di formazione di durata trimestrale o semestrale il medesimo contratto può essere stipulato ove riguardasse solo professionalità specifiche, chiamate a svolgere attività di docenza o tutoraggio in un ben precisato ambito didattico e per un periodo di tempo limitato, essendosi nello specifico indivi­duato un obiettivo formativo il cui raggiungimento è affidato alla professionalità del docente stesso, con le modalità didattiche da questi ritenute congrue. Altrimenti è preferibile la stipula di un contratto di lavoro subordinato a tempo determinato