Dati Ocse: disoccupazione in lieve calo. Tasso italiano inferiore alla media

L’Ocse, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, ha pubblicato le rilevazioni sui dati riguardanti la disoccupazione.

Il dato di agosto 2010 fa segnare un lieve miglioramento: nel mese il tasso dei senza lavoro si è attestato all’8,5% a fronte dell’8,6% registrato a luglio.

Una flessione leggera che riguarda paesi come l’Italia (dall’8.4% di luglio all’8.2%), il Giappone (a luglio era 5.2% adesso scende al 5.1%), la Germania (dal 6.9% al 6.8%), l’Olanda (dal 4.6% al 4.5%).

Nei paesi Ocse in media la disoccupazione nel 2007 era al 5,8% (2,7 punti in meno rispetto ad agosto 2009), una percentuale salita al 6,1% nel 2008 e all’8,3% nel 2009.

In Italia si è passati dal 6,2% del 2007, al 7,8% del 2009 e all’8,2% di agosto 2010,valore inferiore alla media Ocse.

Negli Stati Uniti la forbice è stata invece amplissima con il passaggio del tasso di disoccupazione da 4,6% del 2007 al 9,6% dell’agosto 2010. In Francia la disoccupazione dall’8,4% del 2007 si è portata al 10.1% di quest’anno.

 

La crisi ha colpito soprattutto la Spagna, con il passaggio del tasso di disoccupazione dall’8,3% del 2007 al 20,5% dell’agosto 2010 e l’ Irlanda dove si è passati dal 4,6% del 2007 al 13,9% dell’agosto 2010.

In controtendenza invece la Germania, passando da un tasso di disoccupazione dell’8,4% nel 2007 al 6,8% di agosto 2010, mentre la Corea ha fatto fronte alla crisi con tassi di disoccupazione che si sono mantenuti sempre largamente al di sotto del 5%.

 

La media europea del tasso di disoccupazione , al 7,2% nel 2007, si è mantenuta costante nel corso del 2010 attestandosi al 9,6%. Guardando all’insieme dell’area euro la disoccupazione resta invece inchiodata al 10,1%, il massimo mai toccato dal lancio della moneta unica.

 

Numericamente i disoccupati dei 33 membri della zona Ocse sono pari a 45.5 milioni di persone, ben 13.4 milioni i lavoratori in più rispetto al luglio 2008, ma il dato è migliore rispetto al picco della crisi per il lavoro. (ad aprile 2010, infatti, il tasso di disoccupazione era all’8,7% mentre i senza lavoro erano 46,5 milioni).

AllegatoDimensione
dati_ocse.pdf148.58 KB