ISTAT: in crescita a marzo il numero di occupati

Dalle stime provvisorie ISTAT sul mercato del lavoro, a marzo 2011 il numero di occupati è cresciuto dello 0,5%, con 111 mila unità in più rispetto al mese di febbraio. Nel confronto con l’anno precedente, il numero di occupati risulta in crescita dello 0,6% (+141 mila unità).

Il tasso di occupazione, pari al 57,1%, risulta in aumento di 0,3 punti percentuali, sia rispetto a febbraio che rispetto a marzo 2010, mentre cresce di un decimo di punto il tasso di disoccupazione (risalendo all'8,3%) a causa dell'aumento delle forze di lavoro e alla riduzione degli ''inattivi'' tra i 15 e i 64 anni.  Il tasso di disoccupazione registra invece una diminuzione di 0,2 punti percentuali su base annua, mentre sale di 0,3 punti percentuali il tasso di disoccupazione giovanile, posizionandosi al 28,6%.

In crescita anche il numero dei disoccupati (pari a 2.071 mila) con un aumento del 2% rispetto a febbraio (+40mila unità). Anche in questo caso, l’aumento riguarda sia la componente maschile che quella femminile. Su base annua il numero di disoccupati diminuisce del 2,5% (-53 mila unità).

A marzo gli inattivi tra i 15 e i 64 anni diminuiscono dello 0,8% (-114 mila unità) rispetto al mese precedente, portando il tasso di inattività al 37,7%.

Scarica la rilevazione ISTAT

FONTE: ISTAT