Lavoro, misure ed iniziative per l’occupazione giovanile

L’Unità operativa per l’occupazione giovanile del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, composta dalle direzioni competenti, da Isfol, Italia Lavoro e Inps, ha tenuto un incontro nella giornata di ieri per verificare le azioni in corso e varare una serie di misure a favore dei giovani, secondo un impegno finanziario complessivo pari a 200 milioni di euro.

Tra le iniziative concordate:

  • utilizzo del contratto di apprendistato nell’artigianato per la rivalutazione dei mestieri tradizionali e del lavoro manuale;
  • diffusione, presso le scuole superiori e le università, di servizi di orientamento al lavoro e di sperimentazione di percorsi di apprendistato;
  • sviluppo dei servizi offerti dal motore di ricerca istituzionale “cliclavoro” che raccoglie opportunità di lavoro e curricula. All’interno di cliclavoro saranno presenti anche i curricula dei neolaureati, che, grazie a una norma contenuta nel collegato lavoro, ora le università sono obbligate a pubblicare gratuitamente per almeno un anno dopo la laurea;
  • diffusione della cultura della sicurezza sul lavoro;
  • ristrutturazione del Sistema Informativo Excelsior al fine di identificare, a cadenza trimestrale, le principali tendenze delle professioni richieste dal mercato del lavoro in ciascuna provincia.

FONTE: Governo