Regione Campania: incentivi all'assunzione di disoccupati di lunga durata

Scadenza entro il 30 marzo 2012.

La Regione Campania ha pubblicato l'avviso "Più sviluppo più lavoro" in attuazione del Piano d'azione "Campania al lavoro!" per incentivi all'assunzione di disoccupati di lunga durata.
I lavoratori possono essere assunti: 

  • con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato;
  • con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato della durata non inferiore a dodici mesi;
  • con contratto di lavoro di somministrazione della durata non inferiore a 12 mesi

Il programma è articolato in due linee di interventi, in relazione alla specificità delle azioni, alla tipologia di destinatari ed ai datori di lavoro coinvolti.

Destinatari della Linea di Intervento 1 sono le Agenzie del lavoro private, regolarmente autorizzate ai sensi della normativa vigente, per l’assunzione dei soggetti disoccupati di lunga durata afferenti al bacino di cui alle Convenzioni del 26/06/2006 e del 14/04/2008 ai sensi della D.G.R. n° 342 del 29/02/2008 ed i cui elenchi nominativi sono registrati presso l’Agenzia Regionale per il lavoro e la scuola- ARLAS – Centro Direzionale Isola C5 Napoli.
La Linea di Intervento 2 è invece rivolta a tutti i datori di lavoro privati che esercitano un'attività economica con sede operativa in Campania, per l'assunzione di disoccupati di lunga durata e/o inoccupati da almeno 12 mesi.

Incentivi
Linea di intervento 1. L’incentivo all’assunzione è pari a massimo 5 mila euro (incrementabili a euro 7.500 per i lavoratori disabili). 
 Tale incentivo sarà erogato all’Agenzia del lavoro che ha preso in carico il lavoratore ed a seguito dell’assunzione con contratto a tempo indeterminato/determinato con le modalità di cui all’art.7. In caso di assunzione con contratto di somministrazione saranno erogati:

  • 2.500 euro a seguito dell’intervento di selezione/orientamento/bilancio ed assunzione concontratto di almeno tre mesi.
  • 2.500 euro a seguito della proroga di contratto o rinnovo per ulteriori sei mesi.

Linea di Intervento 2. Il contributo a fondo perduto arriva a 5.000 euro per i contratti a tempo indeterminato (incrementabili a 7.500 euro per i lavoratori disabili) e 4.000 euro per i contratti a tempo determinato. 

Le spese ammissibili relative al beneficio sono rappresentate dai costi salariali annui che l'impresa deve sostenere: la retribuzione lorda prima delle imposte; i contributi obbligatori, quali gli oneri previdenziali; i contributi assistenziali per figli e familiari.

Le domande vanno presentate mediante la piattaforma telematica accedendo al link "Campania al Lavoro!".
Per la partecipazione all'avviso occorre essere in possesso della posta elettronica certificata (PEC). 
E' richiesta la firma digitale sulla domanda e sugli eventuali ulteriori documenti per i quali si richiede la sottoscrizione d parte del datore di lavoro. 

La scadenza è a sportello e comunque entro il 30 marzo 2012.

 [Fonte: Cliclavoro]