Servizi di intermediazione locale per il lavoro (SILLA)

avviata la fase di sperimentazione del software di gestione delle funzioni di intermediazione tra domanda ed offerta di lavoro

Il progetto SILLA ha la finalità di attivare o migliorare le prestazioni di servizi di intermediazione tra domanda e offerta di lavoro. L’intento è quello di coinvolgere il livello di governo più prossimo alle esigenze dei cittadini, delle imprese e dei territori in un’ottica integrata con gli altri “livelli di governo” del mercato del lavoro e di rete con eventuali altri soggetti operanti nel campo dell’intermediazione tra domanda e offerta di lavoro (quali Università, Scuole medie superiori, Comuni, strutture private etc.).

Destinatari dell'iniziativa sono le Amministrazioni comunali, le Comunità Montane e le Camere di Commercio delle Regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Ad oggi, hanno aderito all'iniziativa e sono in fase di sperimentazione del software di gestione delle funzioni di intermediazione tra domanda ed offerta di lavoro:

Regione Calabria

  • Comune di Cosenza
  • Comune di Gioiosa Jonica
  • Comune di Rende

Regione Campania

  • Comune di Aquilonia
  • Comune di Cairano
  • Comune di Cassano Irpino
  • Comune di Morra de Sanctis
  • Comune di Nusco
  • Comune di Sant’Andrea di Conza
  • Comune di Sant’Angelo dei Lombardi
  • Comunità Montana dell’Alta Irpinia
  • Comunità Montana Monte Marano
  • Comunità Montana di Terminio Cervialto

Regione Puglia

  • Comune di Andria
  • Comune di Canosa
  • Comue di Latiano
  • Comue di Manfredonia
  • Comune di Troia

Regione Sicilia

  • Comune di Avola
  • Comune di Ragusa
  • Comune di Sciacca
  • Comune di Taormina
  • Comune di Termini Imerese