I servizi per l'incontro tra domanda e offerta di lavoro: a Pisa il primo laboratorio interregionale

Si è svolto il 17 novembre a Pisa il laboratorio per lo scambio di esperienze dal titolo “L’incontro domanda e offerta di lavoro nei servizi per l’impiego”, organizzato da Formez PA nell’ambito del progetto “Servizi innovativi nel settore dei servizi per il lavoro”.

 

Ad introdurre il tavolo tecnico Giuseppe Raviglia, esperto delle politiche del mercato del lavoro di Formez Pa, che ha sottolineato l’importanza, in un contesto di crisi come quello attuale, dei temi dell’innovazione, della ricerca, dello sviluppo di reti informative e di sinergie tra i diversi attori del mercato del lavoro per sostenere un’azione di rilancio occupazionale.

 

Il dibattito, moderato da Bruno Angelini di Formez PA, si è aperto con l’intervento di Davide Garbo, redattore di Cliclavoro per il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali . Cliclavoro rappresenta uno strumento che facilita l’incontro di domanda e offerta di lavoro, un collettore di opportunità lavorative che supera il concetto di Borsa Lavoro, un continuo work in progress che tiene conto e interagisce con le moderne tecnologie, come i social network e le applicazioni per smart phone.

 

A seguire sono intervenute, per la provincia di Pisa, Donatella Donadel, dirigente Servizio lavoro e sociale,e Stefania Dini, responsabile dei Centri per l’impiego della Provincia, che hanno sottolineato come il raccordo tra pubblico e privato permetta di aumentare la platea degli utenti, in quanto esistono migliaia di offerte di lavoro da parte delle aziende non considerate. Un servizio di marketing forte e presente è fondamentale perché possano essere intercettate.

 

Favorire il dialogo e l’incontro tra imprese e lavoratori così da cogliere tutte le opportunità offerte da un “sistema lavoro” sempre più dinamico e flessibile è l’obiettivo principale mostrato da Mirko Tavella, direttore di Lavoro e Società, agenzia sociale della regione Veneto che opera a fianco delle aziende nelle ricerca e ricollocazione del personale.

 

La parola è poi passata ad Elisabetta Coppolaro, Responsabile del CPI di Venaria, e ad Elena Valvassori, del Servizio coordinamento CPI Torino Alte professionalità e reclutamenti, che hanno illustrato come la Provincia di Torino lavori in rete con quasi tutto il territorio, Asl, Inps, Agenzie di formazione e agenzie private. Molta attenzione viene dedicata al processo di preselezione, con un funzionale utilizzo dello strumento della Banca Dati messo a disposizione delle aziende.

 

Presente al tavolo tecnico Alessandro Belisario, Dirigente Direzione Politiche del Lavoro della Provincia di Firenze, che ha posto l’attenzione sulla necessità di ribaltare la concezione “antica” dei CPI visti come uffici di collocamento per realizzare un progetto di politica attiva del lavoro attraverso la collaborazione con le Agenzie per il lavoro.

 

Infine Michela Maggiani, Responsabile del CPI Levante della Provincia di Genova, ha presentato il servizio “Match Aziende e Lavoro”, che prevede l’incrocio on line della domanda e offerta di lavoro.

Ha preso parte al tavolo tecnico, in rappresentanza della Provincia di Pisa, Anna Romei, assessore provinciale al lavoro che ha mostrato uno spaccato delle politiche sociali e lavorative del territorio e dell’impegno di creare una sinergia tra formazione e lavoro.

 

A fare i saluti di chiusura il Direttore Generale della Provincia di Pisa Giuliano Palagi che ha voluto rimarcare l’importanza di una collaborazione efficace ed efficiente tra pubblico e privato, in un sistema in cui il coinvolgimento del privato sia sempre più forte, utilizzando tutte le possibilità che la rete ci mette a disposizione. La particolare attenzione che si pone sui temi del mercato del lavoro a fronte della crisi va colta come un’opportunità.

 

Scarica i materiali

AllegatoDimensione
Slide_Pisa.zip967.45 KB