Servizi pubblici per l'impiego in Piemonte: online il nuovo rapporto di monitoraggio

E' stato presentato il 23 febbraio il IX Rapporto di Monitoraggio sui Servizi Pubblici per l’Impiego, realizzato dall’Agenzia Piemonte Lavoro, per analizzare l’evoluzione dei Servizi per l’Impiego nelle attuali trasformazioni del mercato del lavoro.

A presentarlo agli organi di stampa, l’Assessore regionale al Lavoro e formazione professionale della Regione Piemonte, Claudia Porchietto, il vice direttore della Direzione regionale Istruzione, formazione e lavoro Giuliana Fenu e dal direttore dell’Agenzia Piemonte Lavoro Franco Chiaramonte.

Il rapporto fotografa la situazione occupazionale piemontese e i riflessi della congiuntura economica sulle funzioni dei Centri per l’Impiego, con riferimento al 2010 e al primo semestre 2011.  Informazioni analitiche sul mercato del lavoro e servizi personalizzati si confermano ancora una volta come chiavi di successo per i servizi dei CPI.

Per la stesura del rapporto sono stati utilizzati come fonte primaria i dati amministrativi contenuti sul SILP - Sistema  informativo lavoro Piemonte. L’Agenzia Piemonte Lavoro si è inoltre avvalsa di Libra - Sistema della formazione Professionale, dei dati provenienti da Flexibile adottato da alcune province piemontesi, e delle estrazioni dati dell’ORML - Osservatorio Regionale Mercato del Lavoro.

All'analisi dei Servizi pubblici per l'impiego è dedicato il terzo capitolo,  con un approfondimento su due specifici dispositivi per l’adeguamento professionale dei lavoratori al mercato del lavoro: i tirocini formativi e di orientamento e il rinvio ai corsi di formazione professionale.
 

Il quarto capitolo analizza invecele attività di ’incontro domanda ed offerta nei Centri, dedicando una particolare attenzione alle assunzioni dei disabili in quanto principale gruppo debole in carico ai servizi pubblici per il lavoro.

Nel quinto capitolo sono censite le risorse umane presenti nei Centri e nelle direzioni provinciali del lavoro, in quest’ultimo caso in funzione di supporto all’erogazione dei servizi all’utenza; in particolare vengono approfondite le caratteristiche socioanagrafiche e le attività in cui queste sono impiegate, con un particolare focus sul Servizio del Collocamento Mirato, e la formazione ricevuta durante il biennio 2009-2010.

Il capitolo finale, che costituisce il contributo all’analisi da parte di Asvapp - Associazione per lo sviluppo della valutazione e l’analisi delle politiche pubbliche, consiste nell’aggiornamento al 2010 del sistema di indicatori sintetici finalizzato a descrivere e confrontare l’operato dei Centri in relazione ad alcuni aspetti in particolare quali il contesto operativo, le attività svolte ed i risultati conseguiti.