Tirocini, dichiarato illegittimo art.11 Legge 148/2011

La Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 11 del DL n. 138 del 2011, convertito dalla Legge n. 148 del 2011 sui “livelli di tutela essenziali per l’attivazione dei tirocini”. Tra le motivazioni, il suddetto articolo è in contrasto con l’art. 117 (quarto comma) della Costituzione perché va ad invadere un territorio di competenza normativa delle Regioni.
Il comma 1 dell’art.11, infatti, stabilisce i requisiti che devono essere posseduti dai soggetti che promuovono i tirocini formativi e di orientamento. Inoltre, il comma 1, dispone che, fatta eccezione per una serie di soggetti svantaggiati e per i disabili, i tirocini formativi e di orientamento non curricolari non possono avere una durata superiore a sei mesi, proroghe comprese, e possono essere rivolti solo ad una determinata platea di beneficiari.
In questo modo, però, la legge statale – pur rinviando, nel comma 1, ai requisiti «preventivamente determinati dalle normative regionali» – interviene comunque in via diretta in una materia che non ha nulla a che vedere con la formazione aziendale. Oltre che, come detto, la normativa in esame costituisce un’indebita invasione dello Stato in una materia di competenza regionale (come confermato dal comma 2 del censurato art. 11, il quale stabilisce la diretta applicazione – in caso di inerzia delle Regioni – di una normativa statale).
Consulta la sentenza della Corte Costituzionale